29 Aprile 2019 – La calabrese laureata in “napoletanità”

Una serata particolare, una serata condita dal solito divertimento travolgente che il pubblico al Vascio percepisce sin dall’arrivo; ma a condire il tutto sono un paio di episodi del prima, durante e dopo.
Andiamo con ordine; il tutto nasce da una telefonata nel giorno di Pasqua “ciao, sono M. da Reggio Calabria, mia figlia si laurea, e mi ha detto, o faccio la festa al Vascio o niente!!!”

Resto un attimo interdetto al telefono, anche perchè stavo scendendo sotto i meandri della terra alle grotte di Castellana (mistero, come mai prendesse il telefono…) ma dico alla gentile signora di risentirci il mercoledì, che sarei tornato a Napoli ed avrei avuto chiaro la situazione…
Da li parte un filo diretto, che tra ansie da mamma e normali riflessioni, ci portano alla serata…

Finalmente si inizia…

Arrivano tutti gli ospiti della festa e subito si crea un feeling particolare; diventiamo una famiglia unica e festeggiamo insieme tutti la nostra nuova dottoressa (105 alla laurea!!!) Ilenia. La serata scorre tra musica, buon cibo e tanto divertimento, fino al momento della torta, dove la mamma della dottoressa, imbadisce di sua mano il nostro banco da cucina, e regala a se e i suoi familiari, la tanto agognata gioia delle fatiche della sua figlioletta.

Open chat
Powered by